Italia, tornano a frenano le vendite dettaglio

(Teleborsa) – Torna a frenare lo shopping degli italiani, facendo segnare un inatteso decremento delle vendite al dettaglio tricolore, nel mese di marzo, dopo il recupero messo a segno a febbraio.

Secondo l’ISTAT, le vendite al dettaglio registrano un calo mensile dello 0,6% in valore e dello 0,8% in volume. Le stime degli analisti erano per una crescita dello 0,2%. L’istituto di statistica ha rilevato che le vendite di prodotti alimentari sono scese dell’1,2% sia in termini di valore che in volume.

Nella media del trimestre gennaio-marzo 2016, l’indice in valore registra una variazione nulla, mentre l’indice in volume aumenta dello 0,1% rispetto al trimestre precedente.

Rispetto a marzo 2015, le vendite crescono complessivamente sia in valore (+2,2%), sia in volume (+1,9%). L’incremento più sostenuto si rileva per i prodotti alimentari: +3,7% in valore e +4,2% in volume.

Per quanto riguarda gli altri prodotti, gli aumenti annuali più marcati in valore si rilevano per i gruppi altri prodotti (gioiellerie, orologerie) (+3,5%) e giochi giocattoli, sport e campeggio (+3,2%).

L’incremento su base annua in valore è più sostenuto per la grande distribuzione (+2,9%) rispetto alle imprese che operano su piccole superfici (+1,6%). Gli aumenti più consistenti in valore riguardano le imprese da 6 a 49 addetti (+2,8%) e quelle con almeno 50 addetti (+2,7%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italia, tornano a frenano le vendite dettaglio