Italia-Cina, inaugurato a Jinan primo Parco Tecnologico sino-italiano

(Teleborsa) – E’ stato inaugurato a Jinan, città cinese capitale della provincia di Shandong, il primo Parco Industriale Sino-Italiano ad Alta Tecnologia, che ospiterà imprese, startup ed altre aggregazioni d’impresa italiane e cinesi per lo sviluppo di innovazione.
Tecnologia quantistica, scienze della vita, industria farmaceutica e intelligenza artificiale sono i settori indicati prioritari nel campo della ricerca congiunta.

Il centro è stato inaugurato dal Ministro Lorenzo Fioramonti e dal ministro della Scienza e della Tecnologia cinese Wang Zhigang. Il taglio del nastro è avvenuto nell’ambito della “Settimana Cina Italia della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione”, la principale piattaforma di cooperazione di settore promossa da Città della Scienza di Napoli, che si tiene quest’anno fra Pechino e Jinan dal 25 al 29 novembre 2019.

Sei i settori strategici della 10° edizione della Settimana Cina Italia: intelligenza artificiale e manifattura avanzata, smart cities e mobilità sostenibile, biomedicina, tecnologie per il patrimonio culturale e aerospazio. Nell’ambito dell’evento sono stati siglati 15 accordi bilaterali tra centri di ricerca, università e imprese italiane e cinesi.

“Sono già molte le aziende italiane interessate a incubarsi nel Parco Sino Italiano di Jinan e sono certo che il potenziale di questa struttura non tarderà a darci soddisfazioni”, ha affermato il Ministro Fioramonti, confermando la portata strategica della Settimana Cina Italia nel rapporto fra i due paesi.

“Grazie all’accordo sottoscritto oggi stesso che ci vede in partnership con il Distretto di Zhangqiu, Città della Scienza si occuperà di supportare il Distretto nell’individuazione di soggetti accademici e imprenditoriali interessati ad avviare attività nel Parco”, ha dichiarato Riccardo Villari, presidente di Città della Scienza

La Municipalità di Jinan, capoluogo dello Shandong, è il terza provincia cinese. Con un Pil annuo pari a 1/10 dell’intero importo dello Shandong, Jinan è uno dei nove centri finanziari in Cina e una delle prime 50 economie del Dragone. Ha una popolazione di 7 milioni di persone e registra elevati ritmi di crescita anche grazie a politiche focalizzate su sostegno a business legati ai settori S&T e dell’Intelligenza Artificiale, tanto da favorirne la nomea di “software city”. Insieme a Nanchino e Chengdu, Jinan è il terzo polo tecnologico in Cina.

Avviato lo scorso maggio, il Parco Tecnologico Sino Italiano ha già visto realizzarsi un primo padiglione. La pianificazione totale del parco copre un’area di 130 ettari per un investimento di 1,6 miliardi di euro. Il primo padiglione si compone di 24 edifici distribuiti su un’area di 13 ettari. Il Parco Tecnologico Sino Italiano sarà ultimato nell’aprile del 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italia-Cina, inaugurato a Jinan primo Parco Tecnologico sino-italiano