Iren, nuovo finanziamento con BEI per 120 milioni

(Teleborsa) – Iren ha sottoscritto con la Banca Europea per gli investimenti (BEI) un contratto di prestito di 120 milioni di euro a supporto di iniziative nel settore della produzione idroelettrica e nel settore ambientale per il potenziamento della gestione sostenibile dei rifiuti solidi.

Attraverso il prestito di tipo “Climate Action & Circular Economy”, prima linea in Italia con queste caratteristiche, la Banca Europea per gli investimenti ha scelto di sostenere il programma di sviluppo del Gruppo approvato per il periodo 2018-2023; in specifico individuando investimenti per complessivi 210 milioni che rientrano nell’obiettivo “Adattamento ai cambiamenti climatici” e consentono lo sviluppo della circular economy e della decarbonizzazione.

Gli investimenti nel settore ambientale sono destinati ad incrementare la capacità di trattamento nonché il recupero di energia e materiali dai rifiuti. La produzione di biometano e la sostituzione dei mezzi operativi tradizionali con veicoli elettrici ridurrà inoltre l’utilizzo di combustibili fossili. Gli investimenti contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei rifiuti destinati alle discariche consentendo altresì il recupero sia dei materiali riciclabili che dell’energia dai rifiuti.

Gli investimenti nel settore dell’energia idroelettrica garantiranno, incrementandola, la generazione di energia elettrica da risorse idriche mediante l’estensione dell’originaria vita tecnica degli impianti, riducendo il ricorso a combustibili fossili e contribuendo così a mitigare i cambiamenti climatici.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Iren, nuovo finanziamento con BEI per 120 milioni