IPO Indel B, la famiglia Berloni bussa a Palazzo Mezzanotte

(Teleborsa) – La società attiva nella refrigerazione mobile che fa capo alla famiglia Berloni, ha presentato a Borsa Italiana domanda di ammissione alla quotazione delle proprie azioni sul Mercato Telematico Azionario. Indel B ha inoltre chiesto alla Consob l’approvazione del relativo prospetto informativo. 

L’operazione prevede un’offerta di sottoscrizione e di vendita destinata ad investitori qualificati in Italia e istituzionali all’estero con esclusione di Stati Uniti, Canada, Giappone e Australia.

Indel B ha chiuso il 2016 con un fatturato pari a circa 90 milioni di euro con un tasso di crescita medio composto annuo pari al 15% nel corso degli ultimi tre esercizi (2014-2016) e risultati netti sempre in crescita e positivi nel triennio considerato. L’Utile Netto nel 2016 ha raggiunto il 10,7% del totale Ricavi.

La società è controllata da AMP.Fin, detenuta integralmente dalla famiglia Berloni.

Il Coordinatore dell’Offerta Globale e Joint Bookrunner del Collocamento Istituzionale è Banca IMI S.p.A. che svolge altresì il ruolo di Sponsor. Banca Akros S.p.A. svolge il ruolo di Joint Bookrunner del Collocamento Istituzionale mentre Emintad Italy S.r.l. agisce in qualità di Advisor Finanziario della Società.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

IPO Indel B, la famiglia Berloni bussa a Palazzo Mezzanotte