INWIT: primi nove mesi utile +13,2%, ricavi +62%

(Teleborsa) – Il CdA di INWIT, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2020 e l’aggiornamento del business plan 2021-2023.

Nei primi nove mesi dell’esercizio 2020 i principali indicatori economici e patrimoniali cumulati del periodo, riflettono il cambiamento di perimetro a seguito della fusione con Vodafone Towers, avvenuta in data 31 marzo 2020.

I ricavi sono pari 473,5 milioni di euro, in aumento rispetto allo stesso periodo 2019 (292,2 milioni di euro) del 62,1%, in virtù del cambio di perimetro. Occorre precisare che in entrambi i primi nove mesi 2020 e 2019 sono presenti dei ricavi one-off. Al netto di tali partite, il confronto con lo stesso periodo 2019 evidenzia una crescita che si attesta al 62,4%, in virtù del cambio di perimetro. L’utile si attesta a 111,9 milioni di euro, in crescita del 13,2% rispetto allo stesso periodo 2019 (16,0%, invece, escludendo i citati ricavi/costi one-off), in virtù del cambio di perimetro della società.

L’EBITDA si attesta a 432,4 milioni di euro, in aumento del 69,1% rispetto ai primi nove mesi 2019, in virtù del cambio di perimetro della società. Tale percentuale cresce al 70,7% se si escludono sia i già citati ricavi one-off sia i costi one-off relativi all’operazione di fusione con Vodafone Towers.

L’EBIT ammonta a 206,8 milioni di euro con un incremento pari al 31,0% rispetto allo stesso periodo 2019, in virtù del cambio di perimetro. Escludendo i citati ricavi/costi one-off il confronto con lo stesso periodo 2019 evidenzia invece un incremento pari al 33,0%.

Gli investimenti industriali nei primi nove mesi dell’anno sono stati pari a 77,6 milioni di euro in aumento di 42,5 milioni di euro rispetto ai primi nove mesi 2019 (+121,3%).

Il recurring free cash flow dei primi nove mesi 2020 – calcolato al netto di poste one-off – si è attestato a 227,2 milioni di euro, in crescita del 67,1% rispetto allo stesso periodo del 2019, in virtù del cambio di perimetro della società. L’indebitamento finanziario netto è pari a 3,8 miliardi di euro, in riduzione rispetto ai 4 miliardi di euro del trimestre precedente.

Il piano industriale aggiornato di INWIT prevede una forte crescita del business della società con un ambizioso programma di investimenti cumulati per il periodo 2021-2023 di circa 600 milioni di euro. Per i ricavi il piano prevede una crescita annua media dell’8%, per l’EBITDA è previsto in incremento dell’8% medio annuo nello stesso periodo, per il recurring free cash flow è prevista una crescita del 23% medio per anno.

Inoltre il piano prevede la forte crescita di ospitalità per Tim e Vodafone con oltre diecimila nuovi siti a sostegno dello sviluppo efficiente e veloce del 5G. Inoltre, il piano include un incremento significativo delle ospitalità per tutti i principali operatori del mercato, sia mobile che FWA, tecnologia che in particolare evidenzia forti dinamiche di crescita.

Nel piano, è approvata la politica dei dividendi che prevede un dividendo di 0,30 euro per azione da riconoscere nel 2021 a seguito dell’approvazione del bilancio 2020 ed un incremento negli anni successivi del piano triennale del 7,5% annuo, sostanzialmente in linea con la crescita del business.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

INWIT: primi nove mesi utile +13,2%, ricavi +62%