Intesa-UBI, ipotesi e possibili scenari sul futuro

(Teleborsa) – Dopo l’offerta presentata da Intesa Sanpaolo su UBI, mercati alla finestra in attesa del giudizio dell’altro blocco storico dei soci e, soprattutto, di eventuali contromosse. Nei giorni scorsi era arrivata la bocciatura dei soci storici – a partire dalle fondazioni Cr Cuneo, primo azionista al 5,9% e gli altri azionisti riuniti nel patto Car con il 17,9% – che avevano definito la proposta “irricevibile” .
La giornata di oggi, lunedì 24 febbraio, era iniziata coi riflettori puntati sulla riunione dei soci degli altri due patti di Ubi, il “Patto dei Mille” (all’1,6%) e il “Sindacato azionisti” (all’8,4%), rinviata però a data da destinarsi per l’emergenza Coronavirus che tiene in scacco il Nord.

Ubi tra “cavaliere bianco” e MontePaschi – Intanto, tra gli scenari possibili, una eventuale controfferta da un istituto estero – riferita nei giorni scorsi dal Messaggero che fa il nome come “cavalieri bianco” di Bnp Paribas, la grande banca francese che già controlla BNL, – mentre si fa strada anche l’ipotesi di una contromossa dell’istituto guidato da Victor Massiah sul Montepaschi con i mercati pronti a benedire un’aggregazione di due popolari, operazione di cui si parla a più riprese dal 2014 sulla quale però non mancano criticità

Su una soluzione Ubi-Mps – che a dire il vero potrebbe risolvere non pochi problemi al Governo peserebbero tuttavia la questione ancora non risolta degli Npl e delle cause legali degli ex risparmiatori nei processi sui cosiddetti derivati Alexandria e Santorini potrebbero pesare per miliardi in risarcimenti, in caso di condanna.

IPOTESI FUSIONE A TRE – Infine, c’è anche chi negli ambienti finanziari, avanza la suggestione di una operazione a tre di Ubi ed Mps con la Popolare di Bari, una combinazione che però presenta oggettive difficoltà specie calcolando che Bari necessita di capitale fresco per 1,4 miliardi (metà in arrivo dal Fitd, metà dalla pubblica Mediocredito Centrale).

OGGI IN BORSA – In attesa di combinazioni e contromosse, giornata di forti ribassi delle quotazioni in Borsa con Ubi e Intesa che scivolano di oltre il 4%, tonfo Mps (-8,43%). Mentre a Parigi le azioni Bnp Paribas giù del 2,6%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa-UBI, ipotesi e possibili scenari sul futuro