Intesa-UBI, a giugno il parere dell’Antitrust

(Teleborsa) – È atteso a fine giugno il parere dell’Antitrust sull’offerta pubblica di scambio lanciata da Intesa Sanpaolo su UBI Banca, a cui seguirà il parere della Consob.

Il procedimento dell’Autorità dura complessivamente sessanta giorni che sono divisi in più fasi. La prima fase è quella della pre-istruttoria che dura quindici giorni durante la quale l’Autorità analizza l’Offerta. Successivamente avviene l’avvio dell’istruttoria con l’acquisizione della documentazione necessaria, così come già avvenuto nelle sedi di Intesa Sanpaolo, UBI Banca e da Mediobanca, advisor di Intesa. I quarantacinque giorni non comprendono sabato e domeniche.

Sul versate del tema assicurativo è previsto un periodo pari a trenta giorni necessario all’Ivass per dare il suo parere, su richiesta dell’Antitrust. Tale richiesta può essere avanzata dall’Antitrust all’Ivass nell’arco dei 45 giorni della seconda fase dell’istruttoria ed i due processi procedono parallelamente.

Sul prospetto dell’Offerta dovrà poi esprimersi la Consob. La decisione della commissione arriverà entro i cinque giorni successivi dall’acquisizione di tutte le autorizzazioni da parte delle autorità di vigilanza (Bankitalia, Bce, Ivass e Antitrust)

(Foto: © Roman Babakin/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa-UBI, a giugno il parere dell’Antitrust