Intesa Sp-UBI: ok da Patto Bresciano a OPS ma aspetta “ritocco”

(Teleborsa) – I soci bresciani di UBI , che detengono l’8% del capitale della Banca, sono orientati ad aderire all’OPS di Intesa Sanpaolo ma si aspettano un rilancio. Questo il messaggio che arriva da Franco Polotti, Presidente del Sindacato azionisti, intervistato dal Giornale di Brescia.

Siamo per l’adesione ad Intesa. Ma non vorrei che il nostro percorso venisse banalizzato con un semplice titolo giornalistico perché sarebbe irrispettoso della complessità di una decisione che ha tenuto conto di molti fattori”, ha dichiarato Polotti. “Il Coronavirus e le implicazioni economiche che ne derivano ci impongono una riflessione aggiuntiva: il rischio della strategia stand-alone è ancora accettabile o è aumentato sino al punto da meritare un ripensamento?”, ha osservato ancora segnalando che “In questi anni non abbiamo visto emergere alternative convincenti allo stand alone”.

Poi un’altra considerazione centrale: “Il 17 febbraio la proposta di Intesa poteva avere un suo senso ed una sua logica, ma alla luce dell’andamento del mercato sono convinto, anzi certo, che Intesa abbia ben chiaro che per raggiungere la maggioranza del 66,67% debba riconsiderare la proposta economica per conquistare una convinta adesione all’Ops”. “Questa è la concreta e legittima aspettativa dei nostri azionisti che non può essere disattesa”, ha concluso Polotti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa Sp-UBI: ok da Patto Bresciano a OPS ma aspetta “ritocco&#...