Intesa Sanpaolo: via libera da assemblea straordinaria a conversione azioni risparmio

(Teleborsa) –

La quotazione in Borsa di società del gruppo Intesa Sanpaolo non è al momento un’opzione sul tavolo. Lo ha spiegato il presidente, Gian Maria Gros-Pietro, . 

Ha votato a favore il 99,65% del capitale presente. I soci hanno deliberato la destinazione dell’utile dell’esercizio e la distribuzione agli azionisti de dividendo nonché di parte della Riserva sovrapprezzo. L’Assemblea ha approvato la distribuzione agli azionisti di 1.353.639.567,85 euro come dividendi a valere sull’utile d’esercizio (corrispondenti a 8 centesimi per ciascuna delle n. 15.859.786.585 azioni ordinarie e a 9,1 centesimi per ciascuna delle n. 932.490.561 azioni di risparmio) e di 2.065.450.088,96 euro come assegnazione di riserve a valere sulla Riserva sovrapprezzo (corrispondenti a 12,3 centesimi per ciascuna azione, ordinaria e di risparmio) per un totale monte dividendi pari a 3.419.089.656,81 euro).

L’Assemblea ha approvato la proposta relativa all’aggiornamento delle condizioni economiche attualmente previste dall’incarico di revisione legale conferito a KPMG, per un aumento – per ciascuno degli esercizi 2017-2020 – pari a 140.000 euro.

I soci hanno dato il via libera alle politiche di remunerazione 2018 relative ai dipendenti e ai collaboratori non legati da rapporti di lavoro subordinato nonché a particolari categorie disciplinate dal rapporto di agenzia.  Gli azionisti hanno confermato l’innalzamento dell’’incidenza della remunerazione variabile sulla remunerazione fissa a beneficio di tutti i Risk Taker non appartenenti alle Funzioni Aziendali di Controllo.

I soci hanno approvato il Sistema di Incentivazione Annuale 2017 basato su strumenti finanziari e hanno autorizzato l’acquisto e la disposizione di azioni proprie a servizio del Sistema di Incentivazione Annuale 2017.

Nella Parte straordinaria, l’Assemblea ha approvato la conversione obbligatoria delle azioni di risparmio esistenti – previo annullamento da parte di un intermediario autorizzato di n. 61 azioni di risparmio, con riduzione di tali azioni a n. 932.490.500 – in n. 969.790.120 azioni ordinarie della Società di nuova emissione. Gli azionisti hanno delegato il Consiglio di Amministrazione ad aumentare il capitale sociale funzionale all’attuazione del Piano di Incentivazione a Lungo Termine basato su strumenti finanziari. 

L’efficacia dell’operazione di conversione delle azioni risparmio in ordinarie è attesa “indicativamente entro il mese di agosto”. Lo ha detto il presidente, Gian Maria Gros-Pietro nel corso dell’assise. 

 

Intesa Sanpaolo: via libera da assemblea straordinaria a conversione a...