Intesa Sanpaolo, utile 2019 in aumento a 4,18 miliardi e super cedola

(Teleborsa) – Il Gruppo Intesa Sanpaolo annuncia risultati 2019 “pienamente in linea con gli obiettivi”, che “confermano il supporto del Gruppo all’Italia anche con l’impegno a diventare un punto di riferimento in termini di sostenibilità e responsabilità sociale e culturale”.

I risultati d’esercizio evidenziano un utile netto in crescita a 4.182 milioni, rispetto ai 4.050 milioni del 2018, di cui 872 milioni di euro realizzati nel quarto trimestre. Il risultato corrente lordo è in aumento del 4,3% (+17,4% se si esclude l’apporto positivo delle operazioni NTV e Intrum) ed il risultato della gestione operativa in crescita del 5,6%. Anche i proventi operativi netti registrano un in aumento dell’1,5% rispetto al 2018. Elevata efficienza, con un cost/income al 51,4%

La banca ha riportato anche un miglioramento della qualità del credito, soprattutto a seguito dell’efficacia della gestione proattiva del credito senza oneri straordinari per gli azionisti. C’è stata infatti una forte riduzione dei crediti deteriorati, al lordo delle rettifiche di valore, di circa 6 miliardi nel 2019 e di circa 34 miliardi dal settembre 2015. Lo stock di crediti deteriorati scende quindi del 14,2% al lordo delle rettifiche di valore e del 14,3% al netto. L’incidenza dei crediti deteriorati sui crediti complessivi a dicembre 2019 è pari al 7,6% al lordo delle rettifiche di valore e al 3,6% al netto.

Patrimonializzazione molto solida, con coefficienti patrimoniali su livelli largamente superiori ai requisiti normativi. Al 31 dicembre 2019, il Common Equity Tier 1 ratio pro-forma a regime è risultato pari al 14,1%, livello top tra le maggiori banche europee

Dividendi cash per 3.362 milioni di euro, pari all’80% di payout ratio indicato nel Piano per il 2019: il Consiglio di Amministrazione ha infatti deliberato la distribuzione di 19,2 centesimi di euro per azione di dividendo.

Intesa Sanpaolo conferma anche il focus sulla sostenibilità, che si traduce in un supporto all’economia reale (concessi circa 58 miliardi di euro di nuovo credito a medio-lungo termine nel 2019, con circa 48 miliardi in Italia, di cui circa 38 miliardi erogati a
famiglie e piccole e medie imprese), un supporto all’economia sociale (erogazioni da parte delle fondazioni sue azioniste pari a oltre la metà di quelle effettuate da tutte le fondazioni bancarie italiane) e responsabilità sociale e culturale (iniziative per la riduzione della povertà infantile e per il supporto alle famiglie disagiate, Le facilitazioni per eventi quali terremoti, Ponte di Genova ed emergenza venezia, ,ma anche la circular economy e tante altre iniziative per l’ambiente).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa Sanpaolo, utile 2019 in aumento a 4,18 miliardi e super cedola