Intesa Sanpaolo, spedizione italiana nella Silicon Valley cinese

(Teleborsa) – Si apre oggi il Greater Bay Area Innovation Road, una missione di internazionalizzazione e innovazione riservata alle imprese italiane interessate ad esplorare il mercato tecnologico della provincia del Guandong, la Silicon Valley Asiatica. Il progetto, promosso dal Gruppo Intesa Sanpaolo, ha lo scopo di rafforzare il legame tra l’eccellenza del made in Italy e il mondo delle imprese cinesi e creare nuove sinergie tra le realtà tecnologiche presenti nella provincia del Guangdong attraverso diverse forme di partnership sia finanziarie che tecnologiche.

“Nell’ottica di promuovere l’innovazione – afferma Mario Costantini, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo Innovation Center – riteniamo strategico facilitare la rete di scambi tra le imprese tecnologiche italiane e quelle cinesi. Siamo convinti che attraverso la condivisione di asset e competenze si possano creare opportunità di business e di sviluppo che favoriscano le strategie di Open Innovation dei nostri clienti, specialmente in un mercato a forte crescita come quello cinese”.

Per la delegazione italiana, composta da 14 aziende che rappresentano le migliori realtà tecnologiche italiane attive in diversi settori, dal biotech all’artificial intelligence, dalla componentistica ai semiconduttori, sono previsti incontri ristretti tra Hong Kong e Shenzhen con 81 controparti cinesi di primario livello e con le Istituzioni Governative locali che promuovono gli investimenti in innovazione. Sono previsti, inoltre, momenti di training, visite a parchi tecnologici e l’accesso all’Asian Financial Forum 2019, il principale evento sull’innovazione finanziaria del sud della Cina, che quest’anno sarà dedicato al tema della sostenibilità.

(Foto: © Roman Babakin/123RF)

Intesa Sanpaolo, spedizione italiana nella Silicon Valley cinese