Intesa Sanpaolo, sale a 50 miliardi il plafond di crediti alle imprese

(Teleborsa) – Intesa Sanpaolo ha annunciato che, dopo l’intervento del Governo, salgono a 50 miliardi le risorse in termini di credito messe a disposizioni del Paese. La banca, in particolare, ha moltiplicato la liquidità messa a disposizione delle imprese in questa fase di emergenza, in modo da tutelare l’occupazione e di far fronte ai pagamenti nonostante la progressiva riduzione o addirittura assenza di fatturato. In poche settimane, da metà marzo al 3 aprile, l’istituto di credito ha reso noto di aver già erogato complessivamente 1,5 miliardi di euro di nuovi finanziamenti alle PMI per l’emergenza Covid-19, a fronte di circa 10.000 richieste.

“Si tratta di un volume di dimensioni straordinarie in un periodo concentrato – si legge in una nota di Intesa Sanpaolo – che la Banca sta valutando con instancabile impegno tenuto conto che, come ogni altra impresa, sta attuando tutte le precauzioni per la tutela della salute del proprio personale e della clientela, incentivando quindi il lavoro da casa e concordando l’accesso in filiale solo su appuntamento”. Le nuove risorse per le imprese comprendono sia nuove linee di credito aggiuntive rispetto a quelle preesistenti – della durata di 18 mesi meno un giorno, di cui 6 di preammortamento – sia linee di credito già deliberate e rese disponibili come liquidità per cassa per le imprese clienti, proprio per affrontare con ampia flessibilità la gestione dei pagamenti urgenti. La messa a disposizione di 50 miliardi di euro complessivi, spiega l’istituto di credito, si aggiunge alla moratoria per famiglie e imprese che Intesa Sanpaolo ha annunciato fin dalle prime fasi dell’emergenza, con la sospensione per 3 mesi delle rate dei finanziamenti in essere (per la sola quota capitale o per l’intera rata), prorogabile per altri 3/6 mesi in funzione della durata dell’emergenza.

“In questo periodo di eccezionale emergenza – ha affermato Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo – il nostro Gruppo ha messo in campo significative iniziative per contrastare gli effetti dell’epidemia sia a livello sociale che economico. Oggi siamo in grado di aumentare ancora la liquidità a disposizione delle PMI, per superare l’emergenza e rilanciare il nostro Paese. La forza della nostra Banca e delle persone che ne fanno parte continuerà ad essere al fianco delle imprese e delle famiglie, con 450 miliardi di credito accordato, pari a oltre il 25% del Pil italiano”, aggiunge Messina. “Nonostante le difficoltà che incontrano, esprimo ancora una volta il sincero apprezzamento per tutte le persone e le strutture di Intesa Sanpaolo a servizio della clientela, ancora più cruciali in questa fase della vita economica del Paese”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa Sanpaolo, sale a 50 miliardi il plafond di crediti alle imprese