Intesa Sanpaolo: nel 2017 conti in salita per Fideuram

(Teleborsa) – Fideuram, la private banking di Intesa Sanpaolo, ha chiuso il 2017 con un utile netto consolidato, pari a 871 milioni, in crescita dell’11% dai 786 milioni di euro del 2016.

La raccolta netta totale arriva a 12,4 miliardi in salita del 47% rispetto agli 8,5 miliardi del 2016 che il Gruppo vede come migliore performance commerciale di sempre.

Il totale delle masse amministrate raggiunge i 214,2 miliardi rispetto ai 198 miliardi del 2016 mentre la raccolta netta di risparmio gestito risulta pari a 11,8 miliardi, in crescita di 8,9 miliardi rispetto al 2016.

Paolo Molesini, Amministratore Delegato e Direttore Generale della società, ha dichiarato: “I risultati a fine 2017, oltre a segnare la chiusura di un anno record per Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, rappresentano il punto di arrivo di un percorso avviato 4 anni fa con il piano di impresa. In particolare, nell’arco di piano, dal 2014 le attività finanziarie della clientela sono passate da 179 a quasi 215 miliardi di euro, la raccolta netta annua da poco più di 3,5 a oltre 12 miliardi e l’utile netto da circa 580 a quasi 900 milioni,
confermando la validità di un modello unico in Europa”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa Sanpaolo: nel 2017 conti in salita per Fideuram