Intesa Sanpaolo, Messina “risultati 4° trimestre cruciali per conferma target dividendi”

(Teleborsa) – “I primi nove mesi dimostrano la capacità di Intesa Sanpaolo di raggiungere risultati solidi in un contesto di notevole complessità”. Così il numero uno della banca ha commentato i conti dei nove mesi, pubblicati oggi.

Messina ha poi aggiunto che Intesa è “tra le banche più efficienti in Europa” come rapporto cost/income e come redditività, ma anche sotto il profilo dei cediti deteriorati. Il banchiere ha voluto infatti ricordare che negli ultimi stress test condotti dalla BCE, Intesa Sanpaolo è risultata l’unica grande banca europea ad evidenziare un “eccesso di capitale” nello scenario avverso.

Nel corso della conference call con gli analisti, Messina ha anche sottolineato che il 4° trimestre  “sarà molto importante per capire se possiamo ottenere 4 miliardi di utili nel 2017”, ma tutto dipenderà dagli accantonamenti che saranno fatti. Fra gli altri obiettivi, Intesa punta ad un costo del rischio sotto 80 punti base nel 2017. 

Il manager ha poi parlato dei prossimi esami Srep che saranno condotti dalla BCE, affermando che la banca punta a mantenere un significativo capitale in eccesso.  

Quanto alla crisi bancaria, il consigliere delegato ha affermato che Intesa “non intende contribuire a colmare necessità di capitale di altre banche italiane a meno che non sia obbligata a farlo” e che il conmtributo al Fondo di rioluzione non avrà impatto sul dividendo 2016.

Intesa Sanpaolo, Messina “risultati 4° trimestre cruciali per c...