Intesa Sanpaolo, Divisione Assicurativa gestirà fondi integrativi di Fca e Cnh Industrial

(Teleborsa) – Attraverso Intesa Sanpaolo RBM Salute, la Divisione Assicurativa dell’Istituto, si e` aggiudicata la gestione dei fondi sanitari integrativi contrattuali dei Gruppi Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e CNH Industrial. La durata dell’accordo e` quadriennale con facolta` di rinnovo differenziate per i due Fondi.

In totale – fa sapere Intesa Sanpaolo – i fondi Fasif e Fisdaf assistono circa 170mila persone. Nel dettaglio il fondo Fasif, che si rivolge ai dipendenti (operai, impiegati e quadri) dei Gruppi FCA e CNH Industrial e delle altre societa` aderenti al fondo, garantendo assistenza anche ai loro nuclei familiari e ai prosecutori volontari, sara` coperto integralmente dalla Compagnia di Intesa Sanpaolo. Per il fondo Fisdaf, che si rivolge ai dirigenti in servizio e in quiescenza dei Gruppi FCA e CNH Industrial e delle altre societa` aderenti, inclusi i loro nuclei familiari, Intesa Sanpaolo – si legge nella nota – gestira` la copertura integrativa contrattuale, ampliandone la portata su gran parte delle prestazioni previste fino a concorrenza della spesa sostenuta presso le strutture sanitarie convenzionate con il network messo a disposizione da Intesa Sanpaolo RBM Salute.

“Grazie a questo accordo – commenta Nicola Maria Fioravanti, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Vita e Responsabile della Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo – si rafforza ulteriormente una partnership con un grande gruppo internazionale come FCA, mettendo a disposizione le nuove competenze specialistiche, acquisite con l’integrazione di RBM Salute nel nostro Gruppo. Come Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo, in particolare, siamo onorati di poter offrire al personale e ai pensionati dei Gruppi FCA e CNH Industrial le nostre proposte assicurative a protezione della salute. Soluzioni che si caratterizzano per un alto livello di servizio, in linea con l’attenzione che il Gruppo Intesa Sanpaolo rivolge da sempre a tutti i propri clienti, famiglie e imprese”.

Nel corso della selezione per il partner assicurativo dei due fondi sanitari del Gruppo FCA e CHN – continua la nota – “Intesa Sanpaolo RBM Salute si è distinta per i livelli di servizio proposti nella gestione dei sinistri Salute, la capillarita` del network di strutture sanitarie convenzionate sul territorio e la gamma di servizi aggiuntivi”. Nel dettaglio l’offerta prevede: possibilita` di richiedere le prestazioni sanitarie assicurate direttamente attraverso il proprio smartphone attraverso soluzioni informatiche innovative e di facile utilizzo; attivazione di uno sportello per la consegna delle pratiche di rimborso e dei moduli di richiesta di assistenza diretta Fasif presso i principali siti produttivi italiani di FCA e CNH e Industrial e presso la sede di Torino della Divisione Insurance Intesa Sanpaolo;
servizio di patronato online, tramite sportello virtuale, con videochiamate riservate su prenotazione; possibilita` di accedere a tariffe scontate presso le strutture sanitarie convenzionate, anche per le prestazioni sanitarie non assicurate dalle due polizze sanitarie attivate da Intesa Sanpaolo RBM Salute per il Fasif ed il Fisdaf, attraverso il servizio XME Salute disponibile per i correntisti Intesa Sanpaolo;
servizi di trasporto sanitario, anche in emergenza, operanti sia in Italia che all’estero.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa Sanpaolo, Divisione Assicurativa gestirà fondi integrativi di ...