Intesa, Messina: “Nessuna brutta sorpresa da fine moratorie”

(Teleborsa) – Intesa Sanpaolo non avrà impatti importanti da lla fine delle moratorie. Lo ha affermato il Ceo Carlo Messina durante la conference call per la presentazione dei risultati 2020.

“Non ci aspettiamo nessuna brutta sorpresa” , ha precisato Messina, rispondendo ad una domanda in proposito, dopo che recentemente la vigilanza bancaria europea aveva lanciato l’allarme su un possibile boom delle sofferenze delle banche.

Dai risultati 2020 emerge che la banca ha registrato nel corso del 2020 una riduzione dei crediti deteriorati di 10,8 miliardi, al lordo delle rettifiche di valore, mentre dal picco registrato a settembre 2015 la differenza è di 44 miliardi. Intesa, riportando una differenza di -32 miliardi rispetto a dicembre 2018, ha anche superato di 6 miliardi e con un anno d’anticipo, il target previsto dal Piano 2018-2021 che prevedeva la riduzione di 26 miliardi di crediti deteriorati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Intesa, Messina: “Nessuna brutta sorpresa da fine moratorie&#822...