Interpump corre sulle ali dei conti

(Teleborsa) – Interpump corre a Piazza Affari mostrando un rialzo del 2,48%

Il gruppo festeggia i così i risultati consolidati del quarto trimestre e i dati preliminari dell’esercizio 2017 che si sono chiusi con un utile netto pari a 135,6 milioni di euro (94,5 milioni di euro nel 2016), con una crescita del 43,5%. Il dato comprende l’effetto una tantum del ricalcolo delle imposte differite negli USA a seguito della recente riforma fiscale, positivo per 5,9 milioni di euro.

Le vendite nette nell’anno sono state pari a 1.086,5 milioni di euro, superiori del 17,7% rispetto alle vendite del 2016 che erano state pari a 922,8 milioni di euro.

L’EBITDA è stato pari a 248,6 milioni di euro (22,9% delle vendite) a fronte dei 198,5 milioni di euro dell’esercizio 2016, che rappresentava il 21,5% delle vendite, con una crescita del 25,3%.

La posizione finanziaria netta pari a 273,5 milioni di euro rispetto ai 257,3 milioni di euro al 31 dicembre 2016.

Il quarto trimestre si chiude con un utile netto consolidato di 36,4 milioni di euro (20,9 milioni di euro nel quarto trimestre 2016), con una crescita del 74,1%. Il dato beneficia del già citato effetto fiscale una tantum relativo alle imposte differite USA. L’utile per azione base è stato di 0,337 euro rispetto agli 0,196 euro del quarto trimestre 2016. Nello stesso periodo, le vendite nette sono state pari a 267,8 milioni di euro, superiori del 16,6% rispetto alle vendite dell’analogo periodo del 2016 (229,8 milioni di euro).

L’EBITDA è stato pari a 56,8 milioni di euro (21,2% delle vendite) a fronte dei 46,9 milioni di euro del quarto trimestre 2016 (20,4% delle vendite), con una crescita del 21%. L’EBITDA del trimestre è stato penalizzato dall’andamento delle valute per 2,6 milioni di euro.

Interpump corre sulle ali dei conti