Interpump, altro anno di record positivi

(Teleborsa) – Interpump Group chiude l’esercizio 2018 con un Utile netto consolidato di 173,9 milioni, in crescita del 28,1% rispetto ai 137,7 milioni del 2017, un Ebitda in crescita del 16% a 288,5 milioni, pari al 22,6% delle vendite, che si attestano a 1.279,2 milioni di euro, in aumento del 17,7%, e un Indebitamento finanziario netto di 287,3 milioni in leggero rialzo rispetto a quello registrato nell’esercizio precedente.

Il consiglio di Amministrazione ha anche deliberato di convocare l’Assemblea degli Azionisti per approvare la distribuzione di un dividendo pari a 22 centesimi di euro ( in crescita di 1 centesimo rispetto a quello del 2017) e, se approvato, andrà in pagamento il 22 maggio con data di stacco il 20 maggio.

Tra gli avvenimenti di rilievo nel 2018 sono state consolidate per la prima volta le società del gruppo GS-Hydro (settore Olio, consolidate per l’intero anno), Ricci Engineering Srl (settore Acqua, acquisita il 2 agosto 2018 e consolidata solo per 5 mesi), Fluinox Procesos S.L.U. (settore Acqua, acquisita l’11 dicembre 2018 e inclusa nello stato patrimoniale al 31/12/2018).

“Desidero esprimere la mia soddisfazione per il ripetersi di record positivi e ringraziare la squadra di Interpump. In soli due anni il fatturato consolidato è aumentato del 39%, l’EBITDA del 45%, l’utile netto dell’84%”, ha commentato così il risultato ottenuto nel 2018 il Presidente del Gruppo Fulvio Montipò.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Interpump, altro anno di record positivi