Interpump, aggiornamento sul piano di buy-back

(Teleborsa) – Interpump Group, nell’ambito dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie deliberata dall’Assemblea del 30 aprile 2020, comunica di aver acquistato, dal 12 al 16 ottobre 2020, complessivamente 37.013 azioni proprie, pari allo 0,0340% del capitale sociale, ad un prezzo medio ponderato di 34,3159 euro, per un controvalore pari a 1.270.133,57 euro.

A seguito delle suddette operazioni, il costruttore di pompe ad alta pressione ha in portafoglio un totale di 1.859.269 azioni proprie, pari all’1,7076% del capitale sociale.

Inoltre il Gruppo ricorda che:

• l’Assemblea degli azionisti del 30 aprile 2020 ha autorizzato l’acquisto di un massimo di 10.000.000 azioni proprie, che sommate alle 2.187.506 azioni proprie possedute alla data della delibera assembleare, costituirebbero l’11,1936% del capitale sociale. L’autorizzazione scade il 30 ottobre 2021.

• Nel quadro della predetta autorizzazione, Interpump Group ha conferito mandato a Banca Akros per l’acquisto di 600.000 azioni proprie da effettuarsi tra il 7 settembre e il 31 dicembre 2020.

Intanto, a Piazza Affari, si muove verso il basso Interpump, che si posiziona a 34,56 euro, con una discesa dello 0,63%.

(Foto: © Federico Rostagno | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Interpump, aggiornamento sul piano di buy-back