Intel corteggia i massimi di 17 anni grazie agli analisti

(Teleborsa) – Analisi intraday

Ottimo avvio di settimana per Intel, che si sta distinguendo a Nasdaq e tra le trenta blue-chip del Dow Jones con progresso dello 0,71% a 44,71 dollari, avviandosi a passo spedito verso i massimi di 17 anni.

A dare linfa al colosso dei chip, già sugli scudi lo scorso venerdì dopo il bilancio migliore delle attese, è la promozione a “outperform” da parte di BMO Capital con target price a 58 dollari.

Secondo il broker il colosso dei semiconduttori sta “finalmente eliminando dal proprio modello di business le storture contestate in passato in materia di allocazione di capitale, politica di acquisizioni e gestione operativa”.

Di grande aiuto anche il ritorno di interesse sul comparto tech USA grazie alle trimestrali di alcune big che hanno decisamente sorpreso in positivo gli analisti anche quanto a previsioni future.

A livello di analisi tecnica, le implicazioni di breve periodo di Intel sottolineano l’evoluzione della fase positiva al test dell’area di resistenza 45,17 dollari USA. Possibile una discesa fino al bottom 44,45. Ci si attende un rafforzamento della curva al test di nuovi target 45,89.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Intel corteggia i massimi di 17 anni grazie agli analisti
Intel corteggia i massimi di 17 anni grazie agli analisti