Inps: proroga versamento 16 gennaio al 31 gennaio causa Covid

(Teleborsa) – Slitta al 31 gennaio 2021 il termine ultimo per il versamento della prima rata della seconda metà dei contributi Inps rateizzati precedentemente previsto per il 16 gennaio. È quanto ha comunicato lo stesso istituto di previdenza alla luce dell’emergenza Covid.

L’articolo 97 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, il cosiddetto decreto Agosto, ricorda infatti l’Istituto, “ha previsto la possibilità di effettuare i versamenti dei contributi sospesi dalle norme emergenziali mediante il pagamento del 50% delle somme in un’unica soluzione o mediante rateizzazione fino ad un massimo di quattro rate mensili con il versamento della prima rata entro il 16 settembre 2020. Il pagamento del restante 50% delle somme dovute deve essere effettuato mediante rateizzazione fino ad un massimo di ventiquattro rate mensili di pari importo con il versamento della prima rata entro il 16 gennaio 2021. Alla luce della situazione emergenziale in corso, si comunica che il pagamento della prima rata potrà essere effettuato entro il 31 gennaio 2021″.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inps: proroga versamento 16 gennaio al 31 gennaio causa Covid