Boom di malattia il lunedì, un lavoratore su tre si ammala dopo il week end

Nel 2014 i lavoratori italiani si sono ammalati per ben 109 milioni di giorni

(Teleborsa) – Nel 2014 i lavoratori italiani si sono ammalati per ben 109 milioni di giorni. E’ quanto emerge dalle tabelle dell’Inps sulla certificazione di malattia, nelle quali si legge anche che nel comparto privato i giorni di assenza per malattia sono stati 77.195.793, mentre in quello pubblico sono stati 31.525.329, con una media di 2 o 3 giorni in entrambe i comparti.

A restare a casa per motivi di salute sono soprattutto i lavoratori maschi (56,1%) nel comparto privato e le donne (69,0%) nella Pubblica amministrazione.

Il giorno della settimana in cui ci si ammala di più è il lunedì, mentre a livello regionale in prima posizione troviamo la Lombardia, sia nel comparto pubblico che in quello privato.

11.494.805 sono stati i certificati medici trasmessi all’Inps per il settore privato e 6.031.362 per la pubblica amministrazione. Il numero di quelli inviati, rispetto al 2013, presenta un lieve aumento dell’0,8% per la pubblica amministrazione e una diminuzione del -3,2% per il settore privato.

Leggi anche:
Malattia, visite fiscali, reperibilità: tutte le novità
Controllo a distanza dei dipendenti: chiarimenti
A casa in malattia? Occhio, ora il datore di lavoro può sguinzagliare gli 007
Infortuni nel tragitto casa-lavoro: come comportarsi
Naspi, la nuova indennità di disoccupazione. La guida pratica

Boom di malattia il lunedì, un lavoratore su tre si ammala dopo il we...