INPS, bilancio previsionale 2018 in deficit per oltre 7,5 miliardi

(Teleborsa) – Il bilancio di previsione 2018 dell’INPS è in disavanzo per oltre 7,5 miliardi di euro. E’ quanto stima il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza (CIV) che ha approvato il bilancio di previsione dell’Istituto di previdenza.

In particolare la gestione finanziaria è in disavanzo per oltre 5,4 miliardi, di cui una gran parte (oltre 3 miliardi) è dovuto ad accantonamenti  per far fronte al rischio di inesigibilità di crediti.

Le entrate contributive sono pari a 227.342 milioni (+2,1% rispetto al 2017) e quelle per attività caratteristiche a 346.923 milioni (compresi i trasferimenti dal bilancio dello Stato per 108.379 milioni).

La spesa per prestazioni pensionistiche è stimata in 283,315 miliardi e la spesa per le attività caratteristiche a 352,334 miliardi.

In ogni caso il bilancio preventivo approvato sarà oggetto di una prossima variazione, per gli effetti della legge di bilancio dello Stato per il 2018.

Il CIV ha poi auspicato l’attribuzione di nuove risorse economiche e di personale all’Istituto, anche alla luce delle nuove attività affidate all’INPS (il REI, l’Ape social, l’Ape volontaria, il bonus nido e bonus bebè ed i nuovi ammortizzatori sociali). 

INPS, bilancio previsionale 2018 in deficit per oltre 7,5 miliard...