Inizio anno sotto il segno del risparmio, saldi al via: Basilicata e Sicilia aprono le danze

(Teleborsa) – Un appuntamento atteso da milioni di consumatori che provano ad aggirare la crisi non rinunciando all’acquisto, ricorrendo rigorosamente però al prezzo scontato. Inizio d’anno dunque sotto il segno degli sconti. Tra oggi, mercoledi 2 gennaio e sabato 5, prenderanno il via in tutta Italia i saldi invernali 2019, primo grande appuntamento commerciale dell’anno.

IL CALENDARIO – Le prime regioni ad aprire le danze Basilicata e la Sicilia, cui seguirà la Valle D’Aosta il 3 gennaio. In tutte le altre regioni, le vendite di fine stagione partiranno appunto sabato 5 gennaio.

Piuttosto elevata l’adesione di negozianti e consumatori: a partecipare alle prossime vendite di fine stagione saranno circa 280mila attività commerciali, inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili. Interesse altissimo tra i clienti: circa un italiano su due (il 47%) ha già deciso che approfitterà dell’occasione per fare almeno un acquisto, valutando di investire, mediamente, 122 euro a persona, pari a circa 280 euro a famiglia. Lo dice l’indagine sui saldi invernali condotta da Confesercenti in collaborazione con Swg su un campione di 600 commercianti e 1.500 consumatori.

MEGLIO DEL BLACK FRIDAY“Per i consumatori sarà meglio del Black Friday, con un periodo di sconti più lungo e tutti i vantaggi del negozio tradizionale, spiega Roberto Manzoni, presidente di Fismo Confesercenti. Conoscere i prodotti ed essere conosciuti dal commerciante, con cui si costruisce un rapporto di fiducia, e poter valutare toccando con mano i prodotti da acquistare”.

Inizio anno sotto il segno del risparmio, saldi al via: Basilicata e S...