Inizia l’addio all’UE. Parte la Brexit

(Teleborsa) – Il percorso di uscita della Gran Bretagna dall’UE è avviato e non si torna indietro. Tim Barrow, ambasciatore britannico presso l’Unione europea, ha consegnato al presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk la lettera firmata ieri dal Premier inglese, Theresa May. Nella lettera vi è la richiesta ufficiale con cui il Regno Unito ha notificato l’intenzione di uscire dal blocco.

A 44 anni dal suo ingresso nell’allora Comunità economica europea, l’UK ha notificato la richiesta formale per applicare l’articolo 50 del Trattato di Lisbona: le parti avranno due anni di tempo per trovare un accordo sui termini dell’uscita. Periodo che potrà anche essere prorogato se non si dovesse arrivare a un’intesa.

“E’ uno dei momenti più importanti nelle recente storia del Regno Unito”, ha affermato il Premier Theresa May parlando davanti al Parlamento per riferire sulla Brexit. “Dobbiamo cogliere questa storica opportunità per emergere nel mondo e plasmare un sempre maggiore ruolo per una Gran Bretagna globale. E’ il momento di essere uniti”.

“Non c’è ragione di pensare che oggi sia un giorno felice”, ha rilanciato il Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, aggiungendo che “la prima priorità sarà quella di minimizzare le incertezze provocate dalla decisione del Regno Unito per i nostri cittadini, le imprese e gli Stati membri”.

Inizia l’addio all’UE. Parte la Brexit