Infrastrutture, De Micheli: 950 milioni per ponti e dissesto

(Teleborsa) – Il maltempo che imperversa ormai da giorni sull’Italia ha messo ancor più in evidenza la fragilità del nostro territorio rimettendo al centro del dibattito la sicurezza delle infrastrutture e dei trasporti che “per troppo tempo è stata trascurata”, ha detto la Ministra per le Infrastrutture Paola De Micheli che ha aggiunto: “Non possiamo pensare che schioccando le dita si trovino soluzioni in un minuto. Questo è un racconto che non sta in piedi. Mettiamo un più di serietà nel dire che ogni nostra azione sarà orientata alla manutenzione straordinaria. E questo piano di azione non potrà che avere un arco di sviluppo inferiore ai cinque anni”.

Occorre agire in fretta. “L’emergenza è figlia del cambiamento climatico. Con alcuni aspetti dobbiamo cominciare a fare i conti. Il che ovviamente non giustifica il ritardo con cui questo Paese ha affrontato alcune situazioni, in particolare quella che riguarda il dissesto idrogeologico. Per questo abbiamo già assegnato 700 milioni destinati alle Regioni che hanno presentato i progetti, perchè tutta la progettazione è in capo a loro. Ci sono Regioni che ne hanno presentati molti, altre meno”, ha sottolineato ancora De Micheli, in una intervista al Corriere della Sera. “Da ottobre – ha proseguito – abbiamo previsto 2.000 interventi di manutenzione straordinaria e di nuova costruzione sui ponti stanziando 250 milioni. C’è poi la richiesta da parte delle Province di risorse per una serie di ponti di loro proprietà che hanno bisogno di manutenzione e stiamo provvedendo a stanziare le risorse per questo in Legge di Bilancio. Si tratta di capire se potremo incrementare ancora”.

60 MILIONI PER VENEZIA – Il Governo ha deciso di stanziare 60 milioni di euro per lavori ordinari a Venezia da inserire nella prossima Manovra, ha detto la Ministra in una conferenza stampa del Governo a Palazzo Chigi per l’emergenza maltempo.
Tali fondi, ha spiegato, serviranno “per dare una spinta agli interventi idraulici che concorrono a proteggere Venezia, non solo straordinari, ma ordinari”. La De Micheli ha annunciato per i prossimi giorni una due diligence sullo stato di attuazione e i costi del Mose, a cui sempre in Manovra verranno destinati 320 milioni, mentre a dicembre si riunirà il Comitatone per la questione delle Grandi navi in Laguna.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Infrastrutture, De Micheli: 950 milioni per ponti e dissesto