Inflazione, Confcommercio: perdura debolezza consumi

(Teleborsa) – Il dato preliminare sull’inflazione di aprile, in frenata allo 0,5% su base annua “conferma il permanere di un’evoluzione molto contenuta dei prezzi, la cui dinamica è ancora lontana dal ritorno su valori superiori all’1%”.

E’ il commento dell’Ufficio Studi di Confcommercio ai dati Istat. “Al di là del contributo fornito dagli energetici regolamentati al rallentamento registrato nell’ultimo mese, tale andamento – sottolinea la nota – è sintomo dell’incertezza che caratterizza l’attuale quadro congiunturale e del perdurare di un’evoluzione debole della domanda per consumi. L’inflazione di fondo continua, infatti, ad essere ancorata a valori molto bassi, segnalando l’assenza di tensioni all’interno del sistema”.

Inflazione, Confcommercio: perdura debolezza consumi