Industria, Istat: secondo calo congiunturale dopo crescita inizio anno

(Teleborsa) – Ad aprile 2019, la produzione industriale è attesa in calo per il secondo mese consecutivo, una flessione congiunturale della produzione industriale, dopo gli aumenti rilevati ad inizio anno: l’indice destagionalizzato è stimato diminuisca dello 0,7% rispetto a marzo. E’ quanto rileva l’Istat sottolineando che nella media del trimestre febbraio-aprile, permane una variazione positiva (+0,7%) rispetto al trimestre precedente.

Tra i principali settori di attività solo l’energia registra un incremento congiunturale (+3,6%), mentre i rimanenti comparti mostrano una dinamica negativa, particolarmente accentuata per i beni strumentali (-2,5%).

Corretto per gli effetti di calendario, ad aprile 2019 l’indice complessivo è diminuito in termini tendenziali dell’1,5% (i giorni lavorativi sono stati 20, contro i 19 di aprile 2018).

Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano ad aprile 2019 un aumento tendenziale esclusivamente per l’energia (+3,6%); al contrario, ampie diminuzioni contraddistinguono i beni strumentali (-3,8%) e i beni intermedi (-2,6%), mentre diminuiscono in misura più contenuta i beni di consumo (-0,6%).

Industria, Istat: secondo calo congiunturale dopo crescita inizio&nbsp...