India, la banca centrale taglia i tassi oltre le attese

La banca centrale indiana ha tagliato per la quarta volta dall’inizio dell’anno i tassi di interesse, di mezzo punto, portandoli inaspettatamente al 6,75%, rispetto al 7% che veniva dato come livello maggiormente atteso.

La Reserve Bank indiana ha deciso di mettere sotto pressione i tassi di interesse per stimolare la crescita economica, dopo che l’inflazione ha fatto segnare il suo minimo storico al 3,6%, nel mese di agosto, a causa dell’incisiva flessione dei prezzi delle materie prime.

La banca centrale indiana aveva già abbassato per tre volte dello 0,25% i propri tassi, a gennaio, febbraio e giugno, sempre sull’arretramento dell’inflazione.

La crescita economica in India, la terza forza asiatica, è scesa al 7% tra aprile e giugno, oltre le previsioni più accreditate che stimavano invece il 7,5% sul trimestre precedente.

Anche il controllo dell’inflazione risulta piuttosto difficile, visto il forte scostamento attuale, rispetto alle previsioni della banca centrale indiana che la vorrebbero al 6% entro il prossimo gennaio.

India, la banca centrale taglia i tassi oltre le attese