India: Governo mette fuori corso banconote, incidenti in numerose città

(Teleborsa) – Incidenti in India davanti alle banche di numerose città per l’impossibilità della popolazione di ottenere denaro contante dopo l’improvvisa decisione del governo di mettere fuori corso le due principali banconote in rupie per “stroncare la corruzione e il finanziamento del terrorismo”. L’iniziativa governativa ha colto di sorpresa la gente che ha perso da un giorno all’altro la possibilità di usare i biglietti da 500 e 1.000 rupie, equivalenti a 6,7 e 13.5 euro, senza avere immediatamente accesso alle nuove denominazioni sostitutive da 500 e 2.000 rupie.

Davanti ai bancomat si sono formate lunghe code di cittadini decisi ad ottenere denaro contante, in un Paese in cui gran parte della popolazione non è abituato ad utilizzare carte di credito per gli acquisti. Ma l’esaurimento in breve delle scorte di banconote ha provocato la violenta reazione di molte persone che si sono abbandonate ad atti di vandalismo, richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine.

Il ministro delle Finanze, Arun Jaitley, ha chiesto alla popolazione di “essere paziente”, spiegando che “l’operazione di sostituzione delle banconote non poteva essere annunciata in anticipo” per non diminuirne l’effetto sorpresa. Il ministro ha assicurato che “nel giro di due settimane” la situazione tornerà alla normalità.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

India: Governo mette fuori corso banconote, incidenti in numerose citt...