Incognita estate 2020, vacanze sì se “intelligenti e diverse”

(Teleborsa) – Gli europei troveranno “soluzioni intelligenti” per consentire alla popolazione di fare le vacanze estive nonostante la pandemia di coronavirus. Lo sostiene la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen che pochi giorni fa era stata decisamente più cauta.

In un’intervista rilasciata a Expresso Sunday, stavolta la Presidente si è mostrata più ottimista sull’immediato futuro rispetto a quanto affermato in precedenza quando suggeriva che era ancora presto per prenotare le vacanze. “Penso che troveremo soluzioni intelligenti per trascorrere le vacanze estive. Forse un po’ diverse, con altre misure igieniche, con un po’ più di distanza sociale, ma le troveremo”, ha detto von der Leyen. Secondo la presidente, “è positivo” che i Paesi dell’UE stiano iniziando a “revocare le misure restrittive”, ma ha avvertito i Governi che devono andare avanti “con cura, passo dopo passo e sempre con vigilanza”. “E’ difficile prevedere come saranno i prossimi mesi, ma quello che vedo è che stiamo iniziando a imparare a convivere con il virus”, ha aggiunto.

“Non ho la sfera di cristallo per dire se andremo in vacanza”, ha detto il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ospite a “Che tempo che fa” su Rai 2. “Avere la possibilità eventuale che si generino dei flussi turistici non significa che poi questo sia consentito. Certo, se non ci prepariamo ad avere quei flussi non li avremo. Giusto che si dia la possibilità agli imprenditori di prepararsi” ha spiegato il Ministro parlando della fase 2 e della ripresa delle attività dal 4 maggio.

“Il Comitato scientifico, rispetto alle indicazioni che ci ha dato, fa ipotizzare il fatto che verso il periodo estivo ci potrebbe essere un allentamento delle misure restrittive forti. Io in questa fase non me la sento di dire che questa estate saremo tutti tranquilli e potremo andare sicuramente al mare come negli anni passati, dirlo con questa semplicità no”. Lo ha detto il Ministro della P.A., Fabiana Dadone, a Rtl 102.5.
“Che ci sarà un allentamento di queste misure che in questo momento sono molto stringenti e che limitano anche gli spostamenti si può cominciare ad ipotizzare. Diciamo che – ha aggiunto- è una situazione talmente nuova che anche gli altri Stati l’hanno vissuta con molta faciloneria, poi si sono trovati a bloccare anche loro come noi perchè si sono resi conto che era l’unico modo per contenere”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Incognita estate 2020, vacanze sì se “intelligenti e diverse&#8...