Inail, infortuni mortali in calo ma crescono denunce

(Teleborsa) – Si riducono gli infortuni mortali sul lavoro, ma continuano a crescere le denunce presentate all’Inail. L’istituto ha reso disponibili i dati relativi al primo bimestre 2019, che evidenziano 121 denunce di infortunio mortale, in calo del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Il numero totale di denunce di infortunio invece cresce del 4,3% a 100.290, mentre le denunce di malattie professionali restano pressoché stabili (9.937).

Guardando più nel dettaglio ai dati degli infortuni si evince che la gran parte (86.110) sono avvenuti sul lavoro e senza mezzo di trasporto (84.489). Gli infortuni in itinere sono una piccola parte (14.180) ma sono quelli che registrano la crescita più forte (15%).

Il settore che evidenzia più infortuni è l’industria e servizi (74.252 casi), mentre l’area che evidenzia più infortuni è quella del Nord Est (31.404) e del Nord Ovest (30.398). La regione con il numero maggiore di infortuni è la Lombardia (19.011).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inail, infortuni mortali in calo ma crescono denunce