In USA prezzi ancora troppo bassi: negativi quelli alla produzione a luglio

(Teleborsa) – In calo i prezzi praticati all’industria americana, nonostante la timida ripresa della pressione inflazionistica registrata negli ultimi tempi grazie anche al recupero dei prezzi energetici.

Secondo il Dipartimento del Lavoro americano (BLS), a luglio i prezzi alla produzione hanno registrato una flessione dello 0,4% a livello congiunturale, dopo il +0,5% del mese precedente, deludendo le attese degli analisti che erano per un timido aumento dello 0,1%.

Su base annua si è registrato un decremento dello 0,2%, a fronte del +0,3% del mese precedente e rispetto al +0,2% stimato dagli analisti.

I prezzi dei beni e servizi “core”, ovvero l’indice depurato dalle componenti più volatili quali il settore alimentare e quello dell’energia, è sceso dello 0,3% dopo il +0,4% precedente, risultando sotto il +0,2% atteso. A livello tendenziale, l’indice core registra un +0,7% dopo il +1,3% precedente e rispetto al +1,2% atteso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In USA prezzi ancora troppo bassi: negativi quelli alla produzione a l...