In Sardegna cresce preoccupazione per i tagli ai collegamenti

(Teleborsa) – In Sardegna la continuità territoriale è, al momento, solo un ricordo e i tagli ai voli, in particolare quelli programmati da Meridiana e Ryanair, rendono difficili i trasporti aerei con la penisola.

Da fine ottobre Meridiana, che attende la definizione del piano industriale che la lega a Qatar Airways, chiude le rotte estive sugli scali di Cagliari e Olbia. Il 23 ottobre ultimi collegamenti tra “Elmas” e gli aeroporti di Bologna, Napoli, Torino e Verona.

Disagi e preoccupazioni maggiori riguardano la destinazione di Bologna, raggiunta dai sardi per motivi di lavoro, studio e salute, che nel 2016 ha registrato ben 164 mila passeggeri. Il collegamento di Meridiana con Bologna sarà garantito invece da Olbia, insieme a quelli con Roma e Milano.

Ryanair, dal suo canto, ha deciso di tagliare la frequenza del lunedì mattina all’alba sulla rotta Cagliari-Campino, servita da otto voli settimanali.

In Sardegna cresce preoccupazione per i tagli ai collegamenti
In Sardegna cresce preoccupazione per i tagli ai collegamenti