In rosso Wall Street

(Teleborsa) – Giornata “no” per la Borsa USA, in flessione dello 0,79% sul Dow Jones; sulla stessa linea, si muove in retromarcia lo S&P-500, che scivola a 3.232,83 punti. In ribasso il Nasdaq 100 (-0,74%), come l’S&P 100 (-0,7%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti finanziario (-1,43%), beni di consumo secondari (-1,04%) e sanitario (-1,03%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è United Technologies (+1,25%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su JP Morgan, che ottiene -1,49%.

Seduta negativa per DOW, che mostra una perdita dell’1,37%.

Sotto pressione Goldman Sachs, che accusa un calo dell’1,28%.

Scivola Cisco Systems, con un netto svantaggio dell’1,19%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Tesla Motors (+5,14%), Viacom (+3,24%) e Symantec (+1,45%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su American Airlines, che continua la seduta con -5,36%.

Tonfo di Bed Bath & Beyond, che mostra una caduta del 2,69%.

Lettera su Western Digital, che registra un importante calo del 2,01%.

Affonda Alexion Pharmaceuticals, con un ribasso del 2,01%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In rosso Wall Street