In rosso la borsa americana

(Teleborsa) – Sessione negativa per Wall Street, su alcune prese di beneficio dopo il brillante rialzo della vigilia. A far scattare gli acquisti le rassicurazioni diTrumpsulla carica diJerome Powell alla guida della Fed e l’allontanamento degli indici USA da livelli di supporto particolarmente significativi.

In avvio il Dow Jones lascia sul parterre l’1,42%; sulla stessa linea, l’S&P-500 che perde l’1,22%, continuando la seduta a 2.437,71 punti. Negativo il Nasdaq 100 (-1,33%), come l’S&P 100 (-1,3%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti beni industriali (-1,62%), energia (-1,41%) e informatica (-1,41%).

In questa pessima giornata per la Borsa di New York, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva. Le più forti vendite si manifestano su United Technologies -2,75%.

In apnea Goldman Sachs, che arretra del 2,29%.

Tonfo di Caterpillar, che mostra una caduta del 2,10%.

Si concentrano le vendite su Visa, che soffre un calo dell’1,99%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Western Digital (+1,06%), Jd.Com (+0,81%) e Applied Materials (+0,69%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Express Scripts -3,58%.

Lettera su American Airlines, che registra un importante calo del 2,88%.

Affonda Wynn Resorts, con un ribasso del 2,78%.

Crolla Tesla Motors, con una flessione del 2,49%.

In rosso la borsa americana