In recupero la Borsa di Milano e gli altri mercati europei

(Teleborsa) – I listini del Vecchio Continente proseguono la seduta al rialzo, confermando la buona intonazione dell’avvio con gli investitori tornati sull’azionario dopo aver abbandonato i beni rifugio. 

Lieve calo dell’Euro / Dollaro USA, che scende a quota 1,235. L’Oro è in calo (-1,18%) e si attesta su 1.324 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,35%.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 124 punti base, con un calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,94%.

Tra i mercati del Vecchio Continente composta Francoforte, che cresce di un modesto +0,37%. Performance modesta per Londra, che mostra un rialzo dello 0,62%. Resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,27%. Lieve crescita anche per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,55%. 

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Telecomunicazioni (+2,40%), Media (+1,87%) e Servizi per la finanza (+1,56%). Nella parte bassa della classifica di Milano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti Alimentare (-1,33%) e Materie prime (-0,50%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, svetta Telecom Italia che segna un importante progresso del 2,64%, nel giorno in cui i vertici della compagnia telefonica hanno presentato una bozza di piano di separazione societaria della rete.

Nella galassia Agnelli, vola Exor, con una marcata risalita del 2,51%, mentre FCA limita il rialzo a un punto percentuale.

Brilla Mediaset, con un forte incremento (+2,41%).

Tra le banche, nel complesso deboli, buona performance per Intesa Sanpaolo, che cresce dell’1,55%, continuando il rally intrapreson la vigilia grazie ai conti e al piano d’impresa. Le peggiori performance, invece, si registrano su UnipolSai, che ottiene -1,61%.

Preda dei venditori Campari, con un decremento dell’1,37%.

Pensosa Ferragamo, con un calo frazionale dello 0,95%.

Tentenna Buzzi Unicem, con un modesto ribasso dello 0,86%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, IMA (+4,74%), Juventus (+3,58%), Mutuionline (+3,48%) e RCS (+3,11%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Parmalat, che prosegue le contrattazioni a -1,80%.

In recupero la Borsa di Milano e gli altri mercati europei
In recupero la Borsa di Milano e gli altri mercati europei