In recupero la Borsa di Milano e gli altri mercati europei

(Teleborsa) – Si muovono in territorio positivo i principali mercati di Eurolandia. Sulla stessa scia rialzista il FTSE MIB.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,26%. Segno più per l’oro, che mostra un aumento dell’1,05%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 42,61 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +140 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,94%.

Tra i listini europei piccoli passi in avanti per Francoforte, che segna un incremento marginale dello 0,62%, andamento cauto per Londra, che mostra una performance pari a +0,02%, e giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,24%.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,60% a 20.070 punti, invertendo la tendenza rispetto alla serie di tre ribassi consecutivi, cominciata giovedì scorso; sulla stessa linea, lieve aumento per il FTSE Italia All-Share, che si porta a 21.923 punti.

Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,14%); sulla stessa tendenza, pressoché invariato il FTSE Italia Star (+0,06%).

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori vendite al dettaglio (+1,73%), utility (+1,37%) e assicurativo (+1,09%).

Nella parte bassa della classifica di Milano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti sanitario (-0,96%) e immobiliare (-0,60%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, si muove in territorio positivo Enel, mostrando un incremento dell’1,77%.

Denaro su Unipol, che registra un rialzo dell’1,60%.

Bilancio decisamente positivo per Leonardo, che vanta un progresso dell’1,40%.

Buona performance per Banco BPM, che cresce dell’1,19%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DiaSorin, che prosegue le contrattazioni a -1,78%.

Sotto pressione Exor, con un forte ribasso dell’1,16%.

Soffre Amplifon, che evidenzia una perdita dell’1,09%.

Giornata fiacca per Italgas, che segna un calo dello 0,80%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Banca Popolare di Sondrio (+3,82%), doValue (+1,82%), Cattolica Assicurazioni (+1,40%) e Carel Industries (+1,18%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Guala Closures, che prosegue le contrattazioni a -2,42%.

Preda dei venditori Aeroporto di Bologna, con un decremento dell’1,46%.

Si concentrano le vendite su Acea, che soffre un calo dell’1,41%.

Vendite su Enav, che registra un ribasso dell’1,15%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In recupero la Borsa di Milano e gli altri mercati europei