In futuro “controlli fiscali meno invasivi sui contribuenti”, lo assicura il MEF

(Teleborsa) – Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) assicura che in futuro ci saranno controlli fiscali meno invasivi sui contribuenti.

Con un atto di indirizzo di politica fiscale per gli anni 2016-2018, firmato dal Ministro Pier Carlo Padoan, il MEF ha fornito le linee guida su quelli che sono gli obiettivi di semplificazione ed efficienza dei controlli fiscali, che prevedono l’ingresso di una maggiore tecnologia nelle procedure di verifica. 

Grande importanza è stata data al “rapporto con il contribuente, attraverso una più incisiva semplificazione delle procedure e nell’ottica di favorire l’adempimento cooperativo, nonché una maggiore qualità dei servizi erogati con la finalità di innalzare il livello di adempimento spontaneo e la percezione della correttezza e della proporzionalità dell’azione dell’amministrazione”.

Si prevede, inoltre, una revisione degli studi di settore, “per renderli maggiormente efficaci e massimizzare l’attendibilità delle stime, assicurandone al contempo la semplificazione anche attraverso la riduzione del loro numero”.

In futuro “controlli fiscali meno invasivi sui contribuenti̶...