In Europa regna la cautela. Riflettori puntati sulle elezioni presidenziali USA

(Teleborsa) – Avvio di giornata cauto per le principali borse del Vecchio Continente mentre si mostra in lieve diminuzione la Borsa di Milano.

Gli operatori rimangono a guardare con il fiato sospeso verso la Casa Bianca in attesa di conoscere il volto del nuovo presidente degli Stati Uniti. Nelle ultime ore i sondaggi danno in lieve vantaggio per Hillary Clinton.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA che scambia sui valori della vigilia a 1,106. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,28%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 44,92 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 155 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,72%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte passa di mano sulla parità. Incolore Londra che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Trascurata Parigi che resta incollata sui livelli della vigilia.

Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,20% sul FTSE MIB. Incolore il FTSE Italia All-Share che continua la seduta a 18.339 punti.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Chimico (+2,81%), Automotive (+0,55%) e Servizi per la finanza (+0,50%). Nella parte bassa della classifica del listino azionario italiano, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti Viaggi e intrattenimento (-0,97%), Tecnologico (-0,68%) e Materie prime (-0,61%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca MPS (+5,12%), Azimut (+4,71%), Brembo (+2,53%) e Moncler (+1,64%).

Le più forti vendite si manifestano su Unicredit  (-1,53%).

Sotto pressione Snam, con un forte ribasso dello 0,66%.
Tentenna Cnh Industrial, con un modesto ribasso dello 0,97%.

In Europa regna la cautela. Riflettori puntati sulle elezioni presiden...