In Europa regna la cautela. Riflettori puntati su Fed e Olanda

(Teleborsa) – Continua all’insegna della cautela la seduta delle principali borse del Vecchio Continente. Gli investitori non si sbilanciano in attesa del voto in Olanda dove si sono aperti i seggi per circa tredici milioni di elettori.

L’attesa è anche per la Fed che stasera si pronuncerà in materia di tassi di interesse. Ormai il rialzo del costo denaro sembra dato per certo, ma i riflettori sono puntati sulla chairwoman della FED, Janet Yellen, per capire le intenzioni della banca centrale americana.

Piazza Affari fa meglio degli Eurolistini con i FTSE MIB che sale dello 0,65%. 

Seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,064. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,49%. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil) che avanza dell’1,66%.

Tra i mercati del Vecchio Continente poco mosso Francoforte che mostra un +0,05%. Sostanzialmente invariata Londra che riporta un +0,18%. Resta vicino alla parità Parigi (-0,08%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, troviamo CNH Industrial (+1,85%), Unipol (+1,74%), Prysmian (+1,71%) e Banco BPM (+1,67%).  

In luce i petroliferi che rialzano la testa dopo la nuova fiammata del greggio. Fanno bene Tenaris e Saipem. Rialzo anche per ENI che mostra un guadagno dell’1,38%, mentre è in corso l’Investor Day a Milano.

Le più forti vendite, invece, si abbattono su Ferragamo che cede il 4,43%. All’indomani dei conti il titolo viene penalizzato dai broker.

In Europa regna la cautela. Riflettori puntati su Fed e Olanda