In arrivo 36 miliardi di tredicesime

(Teleborsa) – Tra il 1° dicembre e le prossime 2 settimane oltre 33 milioni di italiani riceveranno la tredicesima mensilità. Al netto delle ritenute IRPEF, l’importo complessivo che pensionati e lavoratori dipendenti incasseranno sfiorerà i 36 miliardi di euro. A beneficiarne sarà anche l’erario: le ritenute IRPEF assicureranno al nostro fisco un gettito di circa 10,4 miliardi di euro.

A livello territoriale, la Regione che presenta il più alto numero di beneficiari è la Lombardia: le persone interessate dalla gratifica natalizia saranno poco più di 6 milioni. Seguono i 3.197.000 residenti nel Lazio e i 2.869.000 abitanti nel Veneto.

Grazie all’erogazione della tredicesima, a festeggiare saranno, molto probabilmente, anche i commercianti e le botteghe artigiane che auspicano un mese di dicembre ricco di acquisti.

“Negli ultimi anni – ricorda il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo – si è assistito ad un crollo verticale dei consumi nel mese di dicembre. Dal periodo pre-crisi ad oggi, questi ultimi sono diminuiti del 50%. Si stima che in 10 anni le famiglie italiane abbiano tagliato le spese natalizie di oltre 8 miliardi di euro. Speriamo che in questa ultima parte dell’anno si torni a spendere in maniera intelligente, ridando così fiato alla domanda interna che, sebbene in leggero aumento, rimane ancora troppo debole”.

Rispetto al 2016, a quanto ammonteranno gli aumenti delle tredicesime?

“Sia per i pensionati sia per i lavoratori dipendenti – segnala il segretario della CGIA Renato Mason – l’importo reale sarà leggermente inferiore di quanto percepito l’anno scorso. L’inflazione, infatti, nel 2017 è aumentata dell’1,4 per cento, mentre le retribuzioni contrattuali sono salite solo dello 0,5 per cento”.

In arrivo 36 miliardi di tredicesime
In arrivo 36 miliardi di tredicesime