Imprese sempre più “esperte” nel digitale

(Teleborsa) – Sale il livello di maturità digitale delle imprese, che dimostrano di essere sempre meno “esordienti” e più “esperte” o “campionesse” nelle tecnologie 4.0. Ma la strada verso la digital transformation è ancora lunga.

Lo rivela una ricerca condotta da Unioncamere, associazione che rappresenta le Camere di Commercio italiane, che ha messo a confronto i risultati del test di autovalutazione Selfi4.0 effettuato online dalle imprese tra il 2018 e il 2019, realizzata dal Sistema camerale per la diffusione e l’adozione degli strumenti di digitalizzazione avanzata.

La “cura ricostituente” digitale che gli imprenditori stanno facendo, anche grazie all’utilizzo dei servizi dei Punti Impresa Digitale, ha cominciato dunque a produrre i primi effetti positivi.

Il 33% delle imprese che lo scorso anno risultava a digiuno di conoscenze digitali, attestandosi come Esordiente al self-assessment, è avanzato a maggio di quest’anno al grado di Apprendista grazie all’utilizzo di strumenti base di digitalizzazione all’interno della propria attività. Mentre sono cresciuti del 24% gli imprenditori classificatisi Esperti o Campioni perché hanno imparato, nello stesso arco temporale, ad applicare con successo i principi dell’Impresa 4.0 arrivando, talvolta, finanche a realizzare una buona digitalizzazione dei propri processi.

“Questi risultati incoraggianti premiano l’impegno corale compiuto dalle Camere di commercio insieme ai Digital Innovation Hub, ai Competence Center, ai Centri di ricerca e alle Università per permettere a un numero crescente di imprese di cavalcare la quarta rivoluzione industriale”, afferma il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli.

Grazie ai Punti Impresa Digitale – ha aggiunto – quasi 46mila imprenditori hanno potuto conoscere i vantaggi del digitale e, di questi, oltre 10mila hanno utilizzato gratuitamente lo strumento di self assessment.

Imprese sempre più “esperte” nel digitale