Immsi vola a Piazza Affari, efficaci contratti per 150 milioni

(Teleborsa) – Ottima performance per Immsi, che scambia in rialzo del 5,70% rispetto ai valori precedenti.

Driver principale del rialzo è la notizia che a partire da oggi, 1° febbraio, diventeranno efficaci i contratti relativi a ordini acquisiti negli esercizi precedenti, di Intermarine, Società del Gruppo Immsi, ma condizionatamente sospesi in attesa delle necessarie autorizzazioni di legge.

Le lavorazioni inizieranno a Sarzana nel prossimo mese di marzo. Il valore complessivo di tali contratti è di circa 150 milioni di Euro.

Intermarine ha inoltre raggiunto con la Marina Militare Italiana, un accordo di fornitura per due Unità Navali Polivalenti ad Altissima Velocità del valore complessivo di 40 milioni di Euro. Tale accordo è in attesa di ratifica da parte delle competenti Autorità italiane e si prevede l’avvio delle attività entro il mese di marzo 2016. 

Il portafoglio prodotti della Società ammonta a oggi a circa 300 milioni di Euro.

Comparando l’andamento del titolo con l’indice FTSE Italia Small Cap, su base settimanale, si nota che Immsi mantiene forza relativa positiva in confronto con l’indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale +1,83%, rispetto a -0,38% del FTSE Italia Small Cap).

Nuove evidenze tecniche classificano un peggioramento della situazione per Immsi, con potenziali discese fino all’area di supporto più immediata vista a quota 0,3495 Euro. Improvvisi rafforzamenti scardinerebbero invece lo scenario suesposto con un innesco rialzista e target sulla resistenza più immediata individuata a 0,3765. Le attese per la sessione successiva sono per una continuazione del ribasso fino all’importante supporto posizionato a quota 0,3375.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Immsi vola a Piazza Affari, efficaci contratti per 150 milioni