Immobiliare in ripresa grazie anche a Expo e Giubileo

(Teleborsa) – Il mercato immobiliare si conferma in ripresa anche nel secondo quadrimestre dell’anno, grazie ad alcuni eventi internazionali come l’Expo ed il Giubileo, che hanno catalizzato l’attenzione internazionale e risollevato il mercato. L’effetto Expo si è sviluppato sino alla scorsa settimana, quando si è chiusa la mostra internazionale, mentre gli effetti del Giubileo, che inizierà l’8 dicembre, devono ancora esplicare i loro effetti. 

Nel frattempo, l’indice Fiups elaborato dall’Università di Parma, in collaborazione con Sorgente Group e Federimmobiliare, segnala un forte recupero del sentiment del mercato immobiliare, passando da 19,21 a 20,05.

La ricerca, condotta da Claudio Cacciamani, docente dell’Università di Parma, segnala maggiore fiducia nell’economia del paese, che secondo il 64% delle persone intervistate è in miglioramento, contro il 21,52% dello scorso quadrimestre. E altrettanta fiducia viene espressa anche per i prossimi 12 mesi. In particolare nel settore immobiliare il 49% circa prevede stabilità e il 40,63 un miglioramento. Il 43% circa degli operatori che ha una propria attività prevede che assumerà nuovo personale, contro il 36% dello scorso quadrimestre.

Il miglioramento del sentiment anticipa anche un recupero di prezzi e tempi di vendita. Secondo il sondaggio, i prezzi dovrebbero aumentare, o almeno è questa la sensazione, per le diverse tipologie di immobili: residenziale e commerciale ai primi posti, a seguire uffici e alberghi. Si riducono i tempi per la commercializzazione delle case, mentre il trend pende piuttosto a favore della stabilità per uffici e immobili industriali, tra i più colpiti dalla crisi degli anni scorsi. Qualche incertezza per il settore alberghiero, dove risulta ancora alto lo sconto praticato nella vendita.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Immobiliare in ripresa grazie anche a Expo e Giubileo