Immobiliare in ripresa, gli operatori pensano positivo, lo rileva l’indagine Fiups

(Teleborsa) – Il mercato immobiliare si conferma in ripresa anche nel terzo quadrimestre del 2015, così come indicato dall’indagine elaborata dall’Università di Parma, in collaborazione con Sorgente Group e Federimmobiliare.

Dalla ricerca, infatti, emerge il consolidamento delle aspettative positive rilevate durante il 2015 creando, dunque, le condizioni per una maggiore stabilità nell’intero mercato. 

L’indagine, si basa su interviste rivolte a una platea di circa duecento operatori del mercato immobiliare, appartenenti ai settori del trading, development, property, facility, progettazione, valutazione, consulenza e finanza. Nata da un’idea del Prof. Valter Mainetti, amministratore delegato di Sorgente Group, la ricerca è condotta da Claudio Cacciamani, docente dell’Università di Parma.

Emergono dunque chiari segnali di un consolidamento della ripresa in atto nel settore – seppur con un rallentamento del tasso di crescita – dall’Indice Fiups, acronimo di Federimmobiliare, Università degli Studi di Parma e Sorgente Group Spa, che rappresenta sinteticamente l’evoluzione del Sentiment degli operatori. Il Fiups nel corso del 2015 è passato dai 19,50 punti dell’ultimo quadrimestre 2014 ai 19,74 dell’ultimo quadrimestre del 2015, confermando il senso di diffuso ottimismo sulle prospettive del Paese.

I comparti residenziale e commerciale guidano la ripresa, con prezzi in lieve crescita e tempi di compravendita in diminuzione, mentre si rileva un consolidato trend di stabilità per uffici e alberghi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Immobiliare in ripresa, gli operatori pensano positivo, lo rileva l&#8...