Immobiliare in recupero in UE ma l’Italia resta in crisi

(Teleborsa) – L’immobiliare resta al palo in Italia, nonostante la ripresa confermata dal mercato europeo, dove i prezzi vantano una crescita sostenuta, a dispetto dell’andamento decrescente evidenziato sul mercato tricolore.

Secondo un rapporto di Eurostat, l’agenzia statistica europea, i prezzi delle case sono cresciuti nel complesso dell’Eurozona del 2,9% nel secondo trimestre rispetto allo stesso periodo del 201. Nell’Europa allargata la crescita è stata del 4%. 

Rispetto al trimestre immediatamente precedente, la crescita è stata dell’1,4% nella Zona Euro e dell’1,6% nell’intera Unione.

Ben diversa la situazione in Italia, dove i prezzi degli immobili nel secondo trimestre hanno segnato un -1,4% rispetto all’anno prima ed un -0,4% rispetto al trimestre precedente, confermando una tendenza decrescente. Peggio fa solo Cipro.

Immobiliare in recupero in UE ma l’Italia resta in crisi