IMA, i conti del primo semestre

(Teleborsa) – Il Gruppo IMA ha chiuso il primo semestre 2018 con ricavi consolidati pari a 730,1 milioni di euro, evidenziando una crescita dell’11,5% rispetto ai 654,6 milioni al 30 giugno 2017.

In crescita anche il margine operativo lordo (Ebitda) ante oneri non ricorrenti salito a 94,2 milioni di euro (89,9 milioni al 30 giugno 2017), il margine operativo lordo (Ebitda) a 91,9 milioni di euro (82,2 milioni al 30 giugno 2017) e l’utile operativo (EBIT) a 69,2 milioni di euro (62,7 milioni al 30 giugno 2017).

L’utile prima delle imposte è risultato in crescita a 77,8 milioni di euro (57,1 milioni al 30 giugno 2017) e l’utile del periodo a 53,1 milioni di euro (38,1 milioni al 30 giugno 2017).

L’indebitamento finanziario netto del Gruppo al 30 giugno 2018 è risultato pari a 230,5 milioni di euro (221,8 milioni al 30 giugno 2017) al netto dell’esborso per acquisizioni pari a circa 68,4 milioni di euro.

Outlook intero 2018
La società alla luce dei “risultati positivi del primo semestre e l’elevata consistenza del portafoglio ordini al 30 giugno 2018, unitamente al buon andamento degli ordinativi, confermato anche nel mese di luglio” prevede “un esercizio in ulteriore crescita rispetto all’anno precedente”. 
Per l’esercizio 2018, se le condizioni attuali troveranno conferma nei prossimi mesi e con il contributo delle società neo acquisite TMC, Petroncini e Ciemme, “il Gruppo IMA stima ricavi superiori a 1,6 miliardi di euro e un margine operativo lordo (Ebitda) superiore a 250 milioni di euro”.

IMA, i conti del primo semestre