Ilva, Di Maio: chiesto parere Avvocatura dello Stato

(Teleborsa) – Come promesso e al grido “io non mollo l’Ilva a chiunque” Luigi Di Maio ricorre all’Avvocatura. Il vice Premier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico ha inviato all’Avvocatura Generale dello Stato la lettera con la richiesta di parere “in merito a possibili anomalie relative alla procedura di gara per il trasferimento a terzi dei complessi industriali facenti capo alle società del gruppo Ilva, in amministrazione straordinaria”.

Una mossa ampiamente preannunciata ieri, 7 agosto, quando il titolare al MISE, già in disaccordo con il piano di rilancio di ArcelorMittal, si è domandato se la gara per l’aggiudicazione sia regolare o no. “Ho chiesto: ma è tutto in regola? La gara lo è? L’Anticorruzione ci ha detto no” ha dichiarato in un’intervista a Radio24.

Ilva, Di Maio: chiesto parere Avvocatura dello Stato