Ilva, 25 società in corsa per l’acquisto

(Teleborsa) – Sono in tutto 25 le società in corsa per rilevare l’Ilva. Di queste, 19 sono state ammesse direttamente alla fase di due diligence che prevede l’accesso alla data room, a 6 aziende è stata invece richiesta l’integrazione della documentazione prodotta.

Per le restanti società – le manifestazione di interesse sono state 29 – è stato riscontrato che le offerte non avevano ad oggetto complessi aziendali.

Le 19 società ammesse direttamente alla due diligence sono: Cassa Depositi e Prestiti, Marcegaglia Carbon Steel, ArcelorMittal, Lucchini Rs, DHI (Di Nardi Holding Industriale), Eusider, Fonderia Boccacci, Zaklady Magnezytowe Ropczyce, Tecnotubi, Car Segnaletica Stradale, Faser, Finarvedi e Acciaieria Arvedi, Vesuvius Italia, Ionian Shipping Consortium, Fonderie Mora Gavardo, Csn Steel, Erp Compliant Fuels, Pan Atlantic Shipping, Magnesita Refractiories.

L’integrazione dei documenti presentati è stata chiesta invece a: P&C (Shenzen) Industry Fund Management Partnership Firm; Eregli Demir Ve Celik Fabrikalari; Etablissement Robert et Compagnie; Societe’ Mosellane de vente de fers, toles et aciers Enterprise Gans; Euroflex; Trasteel International.

All’esito della due diligence i soggetti ammessi saranno chiamati a presentare le offerte vincolanti, sulla base delle quali si potrà pervenire al perfezionamento dell’operazione, che potrà essere perfezionata mediante cessione o concessione in affitto, con opzione d’acquisto, dei complessi aziendali facenti capo alle società, si legge in una nota dell’llva.

Ilva, 25 società in corsa per l’acquisto